Posts Tagged‘Ranieri’

E sono 4 sconfitte consecutive!

Claudio Ranieri

Image via Wikipedia

Con quella di oggi salgono a 4 le sconfitte consecutive della Roma, 2 in casa contro Napoli e Shaktar (che di fatto eliminano la Roma dalla corsa scudetto e quasi sicuramente dalla Champions) e 2 in trasferta contro Inter e Genoa. In 4 partite la difesa é riuscita a subire 14 gol, ruolino di marcia scandaloso se pensiamo che Ranieri è rinomato per la sua solidità difensiva. “La prima cosa che devo sistemare è la difesa” disse 18 mesi fa…ma non sembra aver risolto il problema.

In porta non abbiamo un titolare, J.Sergio è spesso infortunato, cosi come Lobont e Doni non può essere una sicurezza non giocando titolare da un anno. In difesa abbiamo perso un pilastro come Juan, irriconoscibile. Sulla destra ci troviamo tra Cassetti e Castellini (vedi Genoa) e sinistra un Rise che non si è mai ripreso dalla botta presa in nazionale a inizio stagione.

A centrocampo si sente la mancanza del vero De Rossi e quella di Pizarro. Greco è una gradita sopresa e anche Simplicio non sta facendo male ma nel momento in cui la squadra è in vantaggio nessuno riesce a far calare il ritmo facendo girare il pallone. Le squadre avversarie arrivano troppo facilmente nella nostra area e J.Sergio deve fare 4,5 miracoli a partita.

In attacco Borriello segna e Menez a sprazzi si dimostra un grande campione. Vucinic non è continuo (e si sapeva) e Totti non riesce ad esprimersi ai suoi livelli anche perchè non gioca due partite di seguito (migliore in campo oggi contro il Genoa).

Allora la domanda é Ranieri si o Ranieri no?
E’ tutta colpa sua oppure dei giocatori? Mandare via Ranieri ora non cambierebbe molto anche perchè il campionato è ormai compromesso e anche la Champions. Una stagione buttata al vento. Ranieri ora deve decidere quale formazione mettere in campo in modo continuo e cercare di recuperare punti utili per la Champions del prossimo anno. Certo un eventuale sconfitta contro il Bologna mercoledi prossimo sarebbe durissima da digerire. La Roma del primo tempo è piaciuta e in questo momento la squadra non può supportare 3 punte. Serve difesa e centrocampo solido e due attaccanti come Borriello e Menez o Totti in questa forma.

Cosa dice la stampa mondiale ?

Ranieri Cala il Poker alla Lazio

Claudio Ranieri

Image via Wikipedia

E sono 4! Claudio Ranieri recordman per quanto riguarda i derby, riesce a vincerne 4 di seguito. Certo il gioco spumeggiante di Spalletti è un lontano ricordo ma la squadra di Ranieri dimostra di essere cinica e colpire al momento giusto. Certo è che una Roma con questa verve potrebbe risalire la classifica molto velocemente, peccato che non sempre vediamo questo spirito in campo.

La partita. Adriano è ancora impresentabile, gioca da fermo e non combina molto in campo. Il primo tempo è stato inguardabile con una Lazio padrona del campo ma che fortunatamente non è riuscita a concretizzare. Questa Roma non può prescinedere dai due fenomeni come Vucinic e Menez che transformano la squadra e la portano ad livello tecnico superiore. Caro Ranieri il turn over questi due giocatori non dovrebbero conoscerlo.

Secondo Tempo
Il solito Lichtsteiner ci regala un rigore che Borriello trasforma senza fatica. Putroppo dopo 5 minuti un Juan non ancora ai suoi livelli regala un rigore a Zarate e rischia l’espulsione da ultimo uomo. Il brasiliano ci ha abituati male. Per fortuna la “formellese” ci mette del suo e grazie ad un errore in difesa Simplicio si trova davanti a Berni e freddissimo insacca. Simplicio sembra non combinare molto in campo ma risulta spesso decisivo sotto porta.

Ora aspettiamo la Juventus nei quarti di finale.

Harakiri a Marassi

The Marassi, Genoa
Image by Avi Tattenbaum via Flickr

Incredibile Roma a Marassi, ma per i motivi sbagliati. De Rossi e Totti lasciati in panchina ma la squadra di Mr Ranieri passa in vantaggio grazie ad un’azione estemporanea di Vucinic che aggirato il difensore di turno scarica una minella insipida che Curci non riesce a controllare. Il primo tempo si conclude per 1 a 0 mentre Milan, Inter e Lazio si trovano in difficoltà con le rispettive avversarie. Tutto sembra voler far presagire una rimonta dei giallorossi ai danni degli avversari in campionato.

Putroppo però dagli spogliatoi non riesce la chioma bionda più amata dai romanisti, Philippe Mexes, sostituito da Juan per infortunio. Putroppo Juan, pilastro insuperabile, rimane seduto in panchina tra De Rossi ed il capitano perchè quello che vediamo in campo assomiglia più ad un Loria “abbronzato”. Un passaggio indietro da addormentato costringe Sergio ad uscire sui piedi di Palombo il quale si produce in un tuffo degno della migliore Cagnotto. Per l’arbitro è rigore ed espulsione anche se Sergio è molto decentrato rispetto alla porta. Entra Doni che non riesce a chiudere la saracinesca, 1-1 e Roma in 10 uomini.

Ma non è finita qui! L’una volta insuperabile the wall brasiliano, Juan si produce in un altro errore da addormentato sulla spiaggia di Copacabana. Invece di calciare il pallone in tribuna, Juan prova un pallonetto da beach soccer in piena area romanista (vedi Simplicio a Verona nell’area avversaria) e serve il suo ex compagno Guberti che è lesto a mettere il pallone tra le gambe di Doni. 2-1 e partita virtualmente finita con 15 minuti da giocare.

Negli ultimi 5 minuti 2 doppie ammonizioni dei sampdoriani portano la superiorità numerica a favore dei giallorossi. Al 90mo entra il capitano che sorpreso (ma che la partita inizia ora?), non riesce a toccare neanche un pallone (forse le caviglie di Palombo) visto che l’arbitro fischia al 94 esatto senza calcolare i 6 cambi e le 2 espulsioni avvenute negli ultimi minuti.

Indicazione: Lettura non indicata ai deboli di cuore